Botti da 400 litri al servizio della birreria
Archivio

Botti da 400 litri al servizio della birreria

I nuovi consumatori stanno bevendo vini diversi rispetto al precedente: i consumatori giovani preferiscono bere vini leggeri e fruttati piuttosto che vini di rovere.
Così i viticoltori cominciano a ridurre il livello di rovere nei loro vini. Per fare ciò, botti più grandi come 300L, 400L e più grandi, invece di 225L, portano un reale beneficio al vino.
Ma dopo 4 o 5 anni, non vengono più utilizzate dalle cantine.

Che ne sarà di loro?

I birrai artigianali sono entusiasti di queste grandi botti. Soprattutto quelli che producono birre acide.
Le birre acide sono birre a fermentazione spontanea. Significa che la birra viene conservata in botti di quercia (o navi fredde) lasciate aperte durante la fermentazione.
La fermentazione è consentita dalla presenza di lieviti selvatici e batteri - come il Lactobacillus - nel birrificio. Il risultato è una birra con una particolare acidità, dovuta alla presenza di acido lattico.
Una volta fermentata, la birra può maturare nelle botti per anni prima di essere imbottigliata

Tra le Birre acide conoscete sicuramente i seguenti stili principali: Lambic, Berliner Weisse, Oud Bruin, o Flanders Red Ale, ...

Una volta in birreria le botti possono essere utilizzate per anni. E ogni singola botte darà un unico risultato.
Ma le botti grandi non sono quelle facili da trovare sui mercati delle botti usate, anzi, le botti da 225 litri rimangono uno standard nella produzione di vino.

Per evitare questa mancanza di botti, H&A offre ai suoi partner la possibilità di assicurarsi il loro approvvigionamento.
Infatti, il nostro grafico della qualità ci permette di identificare i lotti rilevanti, di prenotarli in anticipo, e ci permette di fornire ogni anno la stessa qualità di botti.